Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

2016

Durante una delle fasi di test dello scanner che utilizziamo per il reverse engineering di parti ed oggetti più o meno grandi, abbiamo provato a ricreare una gamba in legno di un mobile, partendo inizialmente con una scansione 3D.

Una volta effettuata la scansione, attraverso appositi software 3D abbiamo proceduto con il lavoro di reverse engineering della parte e, dopo aver ottenuto un risultato soddifacente, si è proceduto stampando in 3D una copia in resina.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    1. Mesh di punti ottenuta dalla scansione di una parte della gamba.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    2. Dettaglio della mesh.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    3. Scansione ultimata del pezzo, poco prima di entrare in stampa.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    4. Parte della gamba del mobile, appena uscita dalla stampante e con ancora attaccati i supporti di stampa.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    5. Dettaglio del pezzo appena stampato.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    6. In questo primo piano è possibile notare come le particolarità lasciate dalla lavorazione del legno sono state mantenute durante il lavoro di reverse engineering e di successiva stampa del pezzo.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    7. Particolare delle lavorazioni in rilievo.

  • Reverse Engineering. Gamba di un mobile in legno

    8. Gamba del mobile nella sua interezza, in scala 1:1.